santangelowp
il carro di tespi9
05
viaggio sent in treno8
lacedoniawp
il carro di tespi8
guardiawp
il carro di tespi7
morrawp
il carro di tespi6
06
il carro di tespi4
ambrogio sparagna trio1
calitriwp
vinicio capossela1
01
viaggio sentimentale4
Riondino
bisacciawp
viaggio sentimentale5bis
03
Capossela
andrettawp
viaggio sentimentale2
07
viaggio sentimentale
show sidebar & content

Le origini del Parco Letterario “Francesco De Sanctis”

Le attività del Parco Letterario “Francesco De Sanctis” prendono il via ufficialmente nel mese di novembre 1999: il progetto, elaborato dal C.R.E.S.M. Campania, era stato infatti selezionato, insieme ad altri 15, tra le 238 proposte presentate al Comitato Tecnico Scientifico della Sovvenzione Globale “I Parchi Letterari” in occasione del Concorso di Idee bandito l’anno precedente.
Il Parco lega il proprio nome ad una figura centrale della critica letteraria e della storia del Mezzogiorno d’Italia; i luoghi sono quelli dell’Irpinia descritta in Un viaggio elettorale e nel libro di memorie rimasto incompiuto e pubblicato postumo La giovinezza.
Nei due anni di attività sono stati ideati e realizzati, nell’intero territorio del Parco, eventi letterari, teatrali e musicali, visite guidate e Viaggi Sentimentali, il certame e i seminari desanctisiani, laboratori di scrittura, di danze popolari, di cucina tradizionale (con un corso di preparazione di insaccati, Il porco letterario), ma sono stati realizzati anche interventi strutturali, con il ripristino di vecchi sentieri, l’allestimento del museo di memorie nella casa natale del De Sanctis, del caffè letterario e della biblioteca di poesia, dell’antiquarium.